Scrivere per:
 
Abbreviazioni
agg. = aggettivo
f. = femminile
inv. = invariato
intr. = intransitivo
inter. = interiezione
loc. = locuzione
m. = maschile
p. pass. = participio passato
pl. = plurale
pron. = pronome
s. = sostantivo
V. = verbo
Cerca nel parolario in ordine alfabetico:
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
<<Pagina iniziale

Imbonire [v. tr.]
Corteggiare, rimorchiare.
Derivazione: Emilia-Romagna (Bologna). Ambito d'uso: gergo giovanile.
Imboscarsi [v. intr.]
Espressione usata quando due fidanzati si appartano, allontanandosi dal gruppo. Vuol dire anche "nascondersi" o semplicemente "andare da qualche parte".
Ambito d'uso: gergo giovanile.
Imbranataggine [s. f.]
Atteggiamento e comportamento proprio di chi è imbranato.
Ambito d'uso: lingua comune.
Imbrescarsi [v. intr.]
Ubriacarsi.
Derivazione: Emilia-Romagna (Bologna). Ambito d'uso: gergo giovanile.
Imbroccare [v. tr.]
1. Indovinare, azzeccare. 2. Corteggiare, rimorchiare.
Ambito d'uso: popolare.
Immobilizer [s. m. inv.]
Dispositivo elettronico antifurto che impedisce l'avviamento di un'automobile se non si è in possesso delle chiavi originali.
Derivazione: inglese
Inchiodare [v. tr.]
Corteggiare, rimorchiare.
Ambito d'uso: gergo giovanile.
Inchiodarsi [v. intr.]
Smettere improvvisamente di funzionare, detto di hardware; l'equivalente nel software è 'piantarsi'.
Es. Tutte le volte che clicco col mouse, il computer si inchioda.
Ambito d'uso: gergo informativo.
Inciucio [s. m.]
1. In politica, compromesso poco trasparente, soluzione pasticciata. 2. Nel gergo giovanile, espressione usata quando due persone hanno un rapporto di nascosto dagli altri.
Indentare [v. tr.]
Rientrare di un numero prefissato di caratteri quando si scrive un programma. L'idea alla base dell'indentazione è quella di rendere più leggibile un programma; ad esempio, si possono indentare le istruzioni che fanno parte di un ciclo, in modo che salti subito all'occhio la struttura del programma.
Derivazione: inglese ("to indent") Ambito d'uso: gergo informativo.
Indultino [s. m.]
Provvedimento legislativo di clemenza verso i detenuti, che si applica nei casi previsti dal provvedimento stesso.
Intellos [s. m. pl.]
Gli intellettuali; spesso con riferimento agli intellettuali di sinistra; generalmente con tono ironico e dispregiativo.
Derivazione: francese ("intello")
Interattivo [agg.]
Detto di sistema audiovisivo che permette l'intervento attivo dello spettatore.
Ambito d'uso: lingua comune.
Interfaccia [s. f.]
1. Una parte di hardware (tipicamente una scheda) che serve a mettere in collegamento un sottosistema al corpo principale del calcolatore. 2. Relativamente ad un software o a un sito Web, è il lato con cui l'utente si relaziona. E' la parte del sistema operativo dedicato al dialogo con l'utilizzatore. I sistemi operativi DOS e UNIX hanno un'interfaccia utente di tipo testuale, cioè i comandi vanno digitati sulla tastiera, invece i sistemi operativi Windows e MacOS hanno un'interfaccia grafica che riceve comandi non tramite la digitazione sulla tastiera, ma utilizzando forme grafiche come puntatori, icone, finestre, menu e pulsanti. 3. In senso traslato, una persona che è l'unico collegamento con un altro gruppo. Es.Tizio è la mia interfaccia con l'azienda.
Ambito d'uso: gergo informativo.
Internet-caffè [loc. m.]
Caffetteria, bar o luogo di ristorazione nel quale i clienti possono collegarsi a Internet; punto pubblico di accesso a Internet.
Derivazione: inglese
Internauta [s. m. e f.]
Chi naviga abitualmente in Internet.
Derivazione: inglese.
Internet point [loc. m.]
Punto pubblico di accesso a Internet, esercizio commerciale nel quale i clienti possono collegarsi a Internet.
Derivazione: inglese.
Internet service provider [loc. m.]
Fornitore di servizi Internet; con particolare riferimento ai servizi di accesso alla Rete.
Derivazione: inglese.
Internettiano [agg.]
Che si richiama a Internet, relativo a Internet, che ha accesso a Internet.
Derivazione: inglese.
Intomellare [v. tr.]
1. Tentar l'approccio con una persona per cui si prova un certo interesse. 2. Attaccare discorso, attaccare bottone.
Derivazione: Emilia-Romagna (Bologna). Ambito d'uso: popolare.
Intortare [v.]
1. Manipolare subdolamente. 2. Provarci con una ragazza/o
Ambito d'uso: popolare.
Intrippare [v. tr.]
Espressione che indica la massima concentrazione su qualcosa.
Es: Sono intrippitato di politica
Ambito d'uso: gergo giovanile.
Invalidare [v. tr.]
Nel gergo informatico: rendere non più utilizzabile.
Ambito d'uso: gergo informativo.
Invornito [agg.]
Imbranato, sfigato.
Provenienza: Rimini
[Suggerito da: Daniela Beraudi]


Sito creato da manuscritto.it 2002 - Tutti i diritti riservati.