Scrivere per:
 
Abbreviazioni
agg. = aggettivo
f. = femminile
inv. = invariato
intr. = intransitivo
inter. = interiezione
loc. = locuzione
m. = maschile
p. pass. = participio passato
pl. = plurale
pron. = pronome
s. = sostantivo
V. = verbo
Cerca nel parolario in ordine alfabetico:
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
<<Pagina iniziale

Oblomoviano [agg.]
Indolente, apatico, che si affida al fato.
Ambito d'uso: lingua comune.
Odorama [s. f.]
Opera teatrale o cinematografica durante la quale si ha la possibilità di odorare un cartoncino appositamente predisposto, che permette di combinare le percezioni olfattive con quelle acustiche e visive.
Derivazione: inglese. Ambito d'uso: lingua comune.
Off topic [loc. s.le f. e m. e agg. inv.]
Fuori tema. Si dice quando in una conferenza o gruppo di discussione qualcuno parla di cose diverse, che sarebbero più appropriate in un’altra sede. Qualcuno scherzando in italiano dice "fuori topo": lo scherzo non è così sciocco come può sembrare, perché topos in greco è "luogo".

Derivazione: inglese. Ambito d'uso: gergo di Internet.
Old economy [loc. s.le f.]
L'economia tradizionale, industriale, estranea ai principi e ai mercati della new economy.
Derivazione: inglese. Ambito d'uso: lingua comune.
Open source [loc. s.le m. e agg. inv.]
In informatica, programma il cui codice sorgente è liberamente visualizzabile e modificabile dall'utente; che può essere liberamente utilizzabile e modificabile dall'utente.
Derivazione: inglese. Ambito d'uso: gergo informatico.
Ospitata [s. f.]
Partecipazione (in particolare di un uomo politico) ad una trasmissione televisiva di successo, per promuovere la propria immagine, o un proprio prodotto (per es. un libro)
Derivazione: linguaggio televisivo. Ambito d'uso: lingua comune.
Outing [s. m.]
Dichiarazione pubblica della propria omosessualità; azione di rivelare pubblicamente l'omosessualità di personaggi famosi.
Derivazione: inglese. Ambito d'uso: lingua comune.
Outsorcing [s. m.]
Acquisto da un fornitore esterno di servizi e funzioni propri di un'azienda.
Derivazione: inglese. Ambito d'uso: gergo informatico.
Oxigen bar [loc. s.le m. inv.]
Locale, bar di tendenza, nel quale si può anche inalare l'ossigeno prodotto da un generatore che comprime e filtra l'aria dell'ambiente, sottraendole azoto e impurità e arricchendola di aromi distensivi e tonificanti.
Derivazione: inglese. Ambito d'uso: gergo giovanile.


Sito creato da manuscritto.it 2002 - Tutti i diritti riservati.