Scrivere per:
 
Abbreviazioni
agg. = aggettivo
f. = femminile
inv. = invariato
intr. = intransitivo
inter. = interiezione
loc. = locuzione
m. = maschile
p. pass. = participio passato
pl. = plurale
pron. = pronome
s. = sostantivo
V. = verbo
Cerca nel parolario in ordine alfabetico:
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
<<Pagina iniziale

Vapora (svapora) [s. f.]
Sigaretta
Ambito d'uso: gergo giovanile/popolare
Vasca [s. f.]
Giro, passeggiata in centro o lungo il corso del paese
Ambito d'uso: gergo giovanile/popolare
Veejay [s. m.]
Chi sceglie e presenta canzoni o videoclip in un'emittente televisiva.
Ambito d'uso: gergo giovanile
Velina [s. f.]
Valletta dello spettacolo televisivo di intrattenimento e informazione satirica "Striscia la notizia", con riferimento ironico alle veline giornalistiche; per estensione, ragazza di spettacolo che anima un programma televisivo.
Ambito d'uso: lingua comune.
Vestitista [s. m.]
Chia aiuta le modelle a cambiarsi d'abito durante una sfilata.
Ambito d'uso: gergo di settore.
Viaggio [s. m.]
Proiezione utopica dei propri desideri, sciocchezza, cosa inavverabile.
Es. Luca, ma che viaggio ti sei fatto? Laura non ti degnerà mai di uno sguardo!
Ambito d'uso: gergo giovanile/popolare
Videofonino [s. m.]
Telefono cellulare tecnologicamente avanzato, che può utilizzare i servizi di videofonia e di collegamento alla rete telematica, permettendo di comunicare telefonicamente vedendo l'immagine del proprio interlocutore e di collegarsi ad Internet.
Ambito d'uso: lingua comune.
Videomessaggio [s. m.]
Filmato preregistrato inviato in occasione di convegni o riunioni di grande rilievo; messaggio di posta elettronica con immagini o altri filmati digitalizzati allegati.
Ambito d'uso: lingua comune.
Video-on-demand [loc. s.le. m.]
Televisione a richiesta, trasmissione televisiva su richiesta dell'utente.
Derivazione: inglese.
Videoreporter [s. m.]
Giornalista che realizza servizi televisivi con una videocamera, senza l'ausilio di una troupe.
Ambito d'uso: linguaggio giornalistico
Vintage [s. m. e agg.]
Tendenza della moda che prevede il riciclaggio e la valorizzazione di vestiti e accessori d'epoca.
Derivazione: inglese. Ambito d'uso: lingua comune.
Virus [s. m.]
E' un programma che si annida in file o applicazioni, progettato per propagarsi da un documento all'altro e da un computer all'altro per clonazione. Puo' fare danni anche molto seri, per questo abbondano i software che li individuano e li distruggono (antivirus).
Ambito d'uso: linguaggio informatico.
Visibilità [s. f.]
Capacità di chi svolge un'attività pubblica di caratterizzare fortemente, e quindi di rendere immediatamente riconoscibili presso il grande pubblico, le proprie azioni.
Ambito d'uso: lingua comune
Volturazione [s. f.]
Annotazione in un registro pubblico di un atto di trasferimento, cambiamento di intestazione; con particolare riferimento a immobili o licenze di locali commerciali, a contratti di utenza.
Vorrei-ma-non-posso [s. m.]
Aspirazione impossibile da realizzare, al di sopra delle capacità e dei mezzi di cui si può disporre.
Ambito d'uso: lingua comune


Sito creato da manuscritto.it 2002 - Tutti i diritti riservati.