Scrivere per:
ridere > risate d'autore

Le migliori battute di chi ci fa ridere per professione e per passione.


Pagina
1 | 2 | 3 | 4

Beppe Braida "Attentato, si tratta di attentato!"

Pagina
1 | 2 | 3 | 4

 

Attentato, si tratta di attentato
di Beppe Braida (Zelig)

1.


Simpatica vicenda per Silvio Berlusconi; un gattino entrato dalla finestra nell’appartamento del premier ha creato qualche momento di scompiglio subito rientrato.

Poteva essere una tragedia… una lince è stata introdotta nell’appartamento del Presidente Berlusconi durante la sua lezione di catechismo ai domestici. Berlusconi dopo aver ricordato di essere stato anche lui un domestico ha fuso la lince con dell’oro trasformandola in un telegatto che si è autoassegnato per acclamazione.

ATTENTATO… si tratta di ATTENTATO… come per Sandokan il nemico è sempre in agguato, una mastodontica tigre della Malesia iscritta al Partito Comunista, è stata scagliata nell’appartamento del Presidente del Consiglio Dottor Silvio Berlusconi. Il Cavaliere dall’alto del suo metro e novanta si è sciolto i capelli ed ha affrontato la belva, dopo averla imbalsamata ha appeso il suo trofeo in salotto tra quello di Santoro e quello di Cofferati.

2.


Fastidioso incidente casalingo per Silvio Berlusconi mentre faceva giardinaggio ad Arcore: è infatti stato punto da un’ape.

Poteva essere una carneficina: uno sciame di vespe degli Urali ha investito il Presidente Berlusconi mentre stava potando ulivi e querce nella sua tenuta di Arcore. Il Cavaliere dopo aver ricordato di essere stato anche lui una vespa ha scoperto che gli insetti provenivano dalle arnie di Michele Santoro.

ATTENTATO… si tratta di ATTENTATO… Milioni di calabroni impollinati con il carbonchio sono partiti dal Festival dell’Unità di Modena alla volta di Arcore per scatenare una guerra batteriologica. Il Cavaliere è riuscito ad addomesticare gli insetti pronunciando la frase: “Chi mangia del mio corpo e beve del mio sangue avrà la vita eterna”.

3.


Piccolo incidente per Berlusconi, che è arrivato a Washington per l’incontro con il presidente americano Bush. Nello scendere dal jet il Cavaliere è scivolato sulla scaletta ghiacciata.


Poteva essere un disastro aereo. Il Presidente Berlusconi è giunto negli Stati Uniti appena in tempo per salvare la vita a Bush. Il presidente americano infatti è scivolato sul ghiaccio e il Cavaliere gli ha fatto da cuscino con il proprio corpo attutendo la caduta. Berlusconi dopo aver ricordato di essere stato anche lui un presidente americano, ha donato a Bush un doppiopetto a stelle e strisce.


ATTENTATO… si tratta di ATTENTATO… Un’ondata di freddo siberiano, quindi comunista, ha ricoperto di ghiaccio la scaletta dell’aereo che il nostro Presidente del Consiglio, Dottor Silvio Berlusconi, stava percorrendo. Precipitando, il premier, ha indossato gli stivaletti da pattinaggio sul ghiaccio e in onore di Bush si è esibito in una coreografia. L’aeroporto di Washington ha immediatamente sospeso tutti i voli per permettere al Cavaliere di volteggiare sulle note dell’inno americano.

4.


Un’imbarcazione carica di disperati albanesi è approdata sulla costa sarda nei pressi della tenuta estiva del premier Berlusconi. Subito allertata la guarda costiera.


E’ ancora emergenza profughi. L’ennesima carretta del mare piena di disperati è affondata davanti alla villa di Berlusconi in Sardegna. Il Presidente del Consiglio, dopo aver ricordato di essere stato anche lui un profugo, è riuscito a salvare, camminando sulle acque, più di 800 fra donne e bambini.


ATTENTATO… si tratta di ATTENTATO… Una banda di albanesi comunisti si è introdotta nella villa in Sardegna del nostro Presidente del Consiglio, Dottor Silvio Berlusconi, il quale è stato brutalmente percosso e costretto a svelare il vero terzo segreto di Fatima: anche Berlusconi è nato a Betlemme.

5.


Sfiorato l’incidente nel corso di una visita di Silvio Berlusconi in un popolare quartiere romano. Un bonsai caduto dai piani alti, ha provocato sorpresa e spavento.


Poteva essere una tragedia. Il presidente Berlusconi in un quartiere romano è stato sfiorato da un vaso con una pianta di margherita caduto da un balcone. Berlusconi dopo aver ricordato di essere stato anche lui un balcone ha minimizzato: “Se fosse stato un ulivo sarebbe stato peggio”.

ATTENTATO… si tratta di ATTENTATO… Un’enorme quercia lanciata da una mano vile ed assassina, quindi comunista, ha quasi disintegrato il nostro Presidente del Consiglio, Dottor Silvio Berlusconi mentre battezzava una vecchietta. Il cavaliere, accortosi della pianta in volo, ha salvato la vecchietta lanciandola lontano. L’anziana signora ha dichiarato: “Quando mi ha stretto mi sono sentita ancora donna”.

6.

E infine… una notizia dell’ultim’ora!!!!!

ATTENTATO… ebbene sì… trattasi di ATTENTATO!!!
ARCORE: Un pericoloso criminale dissidente, quindi comunista, grazie ad un abile travestimento, è penetrato questa notte nella residenza del nostro amatissimo Presidente del Consiglio, Cavalier Silvio Berlusconi. Il folle voleva, con tutta probabilità, mettere in atto un piano criminoso per sfruttare l’unica debolezza del nostro Presidente del Consiglio, allergico al pelo di gatto, materiale di cui l’attentatore pare disponesse in grandi quantitativi.
Ma è stato lo stesso Silvio Berlusconi ad accorgersi dell’intrusione e, dopo aver allertato le forze dell’ordine (che sono prontamente intervenute in suo soccorso) ha coordinato personalmente tutte le fasi della cattura.
Vediamo la foto della cattura dell’attentatore:




Sito creato da manuscritto.it 2002 - Tutti i diritti riservati.