Scrivere per:
Le scuole, le università, le accademie, i master e i corsi dove imparare a scrivere e fare della scrittura una vera e propria professione.

Manuscritto.it ha scelto per te le realtà migliori sul territorio nazionale e internazionale, dove affinare le tue tecniche di scrittura e cominciare a costruire il tuo futuro professionale.
Vuoi diventare scrittore? Giornalista? Editor? Copywriter? Webriter? Sceneggiatore? Scegli la scuola che fa per te e...in bocca la lupo!


Scrivere è indubbiamente un atto creativo, ma la scelta di come esprimerci è questione di organizzazione. La creatività letteraria deve organizzarsi all’interno di procedimenti logici di cui possono essere individuate le fasi, le tecniche, la struttura. Non si esaurisce al momento dell’ispirazione, bensì possiamo dire che cominci proprio in quel momento e percorre ogni centimetro del successivo lavoro.
E come per qualunque altra disciplina artistica, anche per la creatività letteraria esistono dei metodi che permettono di verificare e potenziare le proprie capacità. Nei paesi anglosassoni l’insegnamento della creative writing è ormai un’abitudine consolidata e affianca qualunque corso a impianto umanistico. In Italia questa abitudine ancora non si è diffusa ed è per questo motivo che i grandi romanzieri, autentico patrimonio culturale di un paese, stentano a nascere. Ma qualcosa comincia a muoversi in questi ultimi anni. Diversi corsi privati cominciano a sorgere anche e soprattutto grazie all’iniziativa di alcuni romanzieri che si impegnano a diffondere la propria esperienza e le proprie conoscenze a quelle persone interessate a intraprendere la difficile carriera di scrittore, o semplicemente innamorate di quella che, a giusta ragione, nel corso della storia dell’uomo, è stata definita l’arte per eccellenza.


Scegli la tua scuola per diventare SCRITTORE >>


Il giornalismo è l'insieme di quelle attività che si riferiscono alla raccolta, al commento, alle diffusione delle notizie: per un quotidiano o per un periodico, per la radio o per la televisione. È quindi giornalista chi è alle dipendenze di una di queste agenzie dell'informazione e vi svolge attività professionale fissa (redattore, inviato speciale, ecc) ma anche chi vi svolge attività di collaboratore, scrivendo articoli secondo contratti particolari. L'albo dei giornalisti si compone infatti di due elenchi: quello dei professionisti e quello dei pubblicisti. È professionista chi esercita in modo esclusivo e continuativo la professione di giornalista. Pubblicista, chi svolge attività giornalistica non occasionale, retribuita, anche se esercita parallelamente altre professioni o impieghi. C'è poi il registro dei praticanti, per chi si avvia a diventare, dopo 18 mesi di tirocinio, giornalista professionista.
In Italia esistono dieci scuole di giornalismo riconosciute dall'Ordine dei Giornalisti, sostitutive del praticantato, cioè il periodo di 18 mesi trascorsi in redazione, con regolare contratto di assunzione (ma adesso c'è la possibilità di riconoscere il praticantato ai giornalisti free-lance), che dà accesso all'esame di Stato per Giornalista Professionista. Per tutte, l'accesso è subordinato a una prova di selezione. Per sostenere l'esame di ammissione, inoltre, è necessaria la laurea. La durata dei corsi è biennale e la frequenza è obbligatoria e a tempo pieno.
Per essere iscritti all'Albo dei Giornalisti nell'elenco dei pubblicisti, invece, è necessario aver prestato la propria collaborazione retribuita, presso testate giornalistiche, e aver quindi prodotto un certo numero di articoli, firmati.


Scegli la tua scuola per diventare GIORNALISTA>>

Il copywriter è responsabile della verbalizzazione creativa della comunicazione. Dall'headline (la frase ad effetto che "apre" la pagina pubblicitaria con il compito di catturare l'attenzione del lettore) alla bodycopy (il testo esplicativo in cui il prodotto viene descritto), al pay-off (la frase conclusiva spesso accoppiata al marchio del prodotto in modo da ribadirne il posizionamento strategico da occupare nella mente dei consumatori), dal testo del comunicato radiofonico a quello televisivo, alla redazione di testi per cataloghi, depliant, cartelli-vetrina, tutto questo rientra nei suoi compiti.
Il copywriter deve possedere una grande capacità di sintesi e di invenzione verbale, ed essere in grado di giocare con concetti e parole, per tradurre in forma originale, e coerente con l'immagine, la promessa pubblicitaria.

Il copywriter conosce quindi il valore simbolico del linguaggio e sa applicare indifferentemente stili diversi di scrittura, in relazione al messaggio da comunicare, alle esigenze del target group (il pubblico a cui ci si rivolge) e del media da utilizzare. È auspicabile, questo è ovvio, che elabori un suo stile personale.
Il copywriter di solito lavora insieme all'art director, che si occupa della parte visiva, insieme a cui forma la "coppia creativa".

Scegli la tua scuola per diventare COPYWRITER>>

Quella di editor è una professione altamente specializzata, il cui unico obiettivo è il miglioramento della comunicazione. Gli editor non lavorano soltanto per editori di libri e riviste, ma per aziende, associazioni, radio, televisione, internet, ecc.
I compiti dell'editor vanno dalla correzione grammaticale e ortografica alla riorganizzazione dei contenuti e della struttura di un manoscritto, dalla revisione stilistica alla verifica dell'esattezza dei dati, dalla redazione di un nuovo testo all'elaborazione di un progetto.
A una vasta e articolata cultura di base che gli permette di verificare e arricchire, se necessario, i dati contenuti nel testo, l'editor unisce una capacità di scrittura per scrivere testi o intervenire sull’originale dell’autore, adeguandosi ai diversi stili richiesti dal prodotto editoriale su cui lavora.

Scegli la tua scuola per diventare EDITOR>>

È il professionista della scrittura del Web, lo scrittore on line. Possiamo collocare nella stessa famiglia altre figure, come il redattore web, il web copywriter, il content specialist, il web editor, ciascuno con sfumature diverse.
Il web writer emerge non appena si passa dalla fase artigianale a quella professionale del Web, che si organizza con più figure specializzate. Le competenze di base richieste sono: una formazione umanistica, la conoscenza della lingua inglese, la conoscenza approfondita dei linguaggi della Rete e dei motori di ricerca e la capacità di sintesi. A partire da queste competenze di base, il web writer sa integrare la capacità di scrivere con diversi linguaggi espressivi: la grafica, le immagini, il sonoro. Gli attuali web writer si sono formati soprattutto sul campo.


Scegli la tua scuola per diventare WEBWRITER>>

Il copione è una descrizione estremamente dettagliata di tutte le scene e/o i dialoghi che compongono una storia, e fornisce la traccia su cui il regista realizza l'opera. Lo sceneggiatore è specializzato nella scrittura di copioni di film, telefilm, commedie teatrali, commedie radiofoniche. L'attività è svolta come libero professionista, in collaborazione con registi o produttori.
Le sue attività possono comprendere: scrivere il copione, a partire da una storia descritta a grandi linee o da un romanzo: suddividere la storia o adattare il romanzo in scene, descrivere l'ambientazione, i personaggi, i movimenti, le luci, l'angolo di ripresa, i dialoghi di ogni scena; rivedere il copione sulla base delle osservazioni del regista e/o del produttore.
Per svolgere questa professione sono necessari una laurea in discipline letterarie o la frequenza di un corso di formazione specifico post diploma. Sono inoltre necessari creatività, forte immaginazione, capacità di scrittura, capacità di programmare il lavoro e rispettare le scadenze.


Scegli la tua scuola per diventare SCENEGGIATORE>>


Sito creato da manuscritto.it 2005 - Tutti i diritti riservati.